Un libretto giapponese svela sessioni di pettegolezzi selvaggi